I link di MUVI


Nei link di MUVI tro verete segnalazioni di siti di istituzioni, associazioni o progetti che hanno come obiettivo la valorizzazione della memoria collettiva. Alcuni sono progetti lombardi, altri invece, li segnaliamo come buone prassi.


Libera Università di Autobiografia
http://lnx.lua.it

 

La Libera Università dell'Autobiografia di Anghiari viene fondata Duccio Demetrio e Saverio Tutino nel 1998. L'incontro tra lo studioso di autobiografia nella formazione degli adulti dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca e l'inventore, l'animatore, l'organizzatore dell'Archivio Diaristico di Pieve Santo Stefano siglò la costituzione di una comunità di ricerca, di formazione, di diffusione della cultura della memoria in ogni ambito unica nel suo genere.
Partecipano infatti alle attività permanenti della Libera ormai centinaia di persone che qui hanno appreso l'arte della scrittura di sé, hanno ascoltato le voci più autorevoli nel campo degli studi auto e biografici in Italia e all'estero, hanno ricevuto orientamenti per declinare nelle loro aree professionali i principi, i metodi, gli sviluppi della "pedagogia della memoria".

Fondazione ISEC
http://www.fondazioneisec.it

 

La Fondazione ISEC - Istituto per la Storia dell'Età Contemporanea, costituita nel 2002, ha ereditato il patrimonio e le funzioni dell'Istituto milanese per la storia dell'età contemporanea della Resistenza e del movimento operaio (ISMEC), sorto a Sesto San Giovanni nel 1972 per iniziativa di protagonisti della Resistenza e di studiosi di storia contemporanea dell'area milanese, con l'obiettivo di raccogliere e conservare fondi archivistici e librari per la storia politica, sociale, economica del Novecento.
All'interno del sito sono presenti le mostre e gli archivi, frutto del grande lavoro di digitalizzazione e ricostruzione storica che l'istituto ha condotto negli ultimi anni. In particolare segnaliamo:
La mostra fotografica virtuale La Breda produce 1886-1994 illustra, attraverso oltre 400 immagini, un secolo di storia e di attività della Società italiana Ernesto Breda per costruzioni meccaniche;
L' archivio storico Ercole Marelli e la Mostra Marelli con oltre 5000 fotografie consultabili.

Il lavoro delle donne
http://www.pacioli.net/ftp/def/donne/index.htm

 

Questo indirizzo vi porta ad un progetto realizzato dagli studenti delle 4° classi dell'Istituto Pacioli di Crema dal titolo: "Il lavoro delle donne nel cremasco nei primi 40 anni del secolo". Tessitura, filatura, allevamento dei bachi, lavoro in campagna e in casa sono attività pesantemente investite dalla modernizzazione, e dagli anni '50 ad oggi tutto è cambiato. Gli studenti hanno fatto una ricerca sul territorio, trovando filmati, racconti, suoni, musiche del passato e una parte dei materiali è stata organizzata in questo ipertesto di gradevole lettura.
Il lavoro delle donne è descritto direttamente dalle protagoniste, e poi approfondito con schede informative accompagnate da vecchie fotografie. Una bibliografia completa la ricerca.

Archivio Diaristico
http://www.archiviodiari.it

 

Dal 1984 Pieve Santo Stefano, quasi al confine tra Toscana, Umbria e Romagna, ha innalzato ai quattro punti cardinali del suo perimetro, sulle strade che vi accedono, un cartello giallo sotto quello della toponomastica ufficiale: "Città del diario". La cittadina ospita infatti nella sede del municipio, un Archivio pubblico, che raccoglie scritti di gente comune in cui si riflette, in varie forme, la vita di tutti e la storia d’Italia: sono diari, epistolari, memorie autobiografiche

Museo Storico Civico di Cuggiono
http://www.cuggiono.org

 

Museo Storico Civico di Arti e Professioni Cuggionesi è nato, si legge nella presentazione del sito, dalla passione di un gruppo di amici per la propria storia, dal desiderio di mantenere viva la consapevolezza del proprio passato e delle tradizioni del paese. L'attenzione è posta soprattutto sul lavoro e sulla vita quotidiana, attraverso una raccolta di oggetti antichi, che ha trovato sede in alcuni locali della Villa Annoni, di proprietà del Comune. Alcuni esempi? C'è la sala del lavoro che raccoglie strumenti disparatissimi: dall'attrezzatura per la coltivazione del baco da seta, a quella dei cercatori d'oro nel Ticino, a quella per costruire imbarcazioni. Altre stanze sono invece dedicate ad un mestiere o ad un "arte" particolare, come la bottega del tipografo, oppure la sala della musica. Dal sito segnaliamo in particolare una galleria di fotografie storiche di Cuggiono; immagini splendide, che meriterebbero forse didascalie un po' più estese. Infine, una chicca per visitatori buongustai: la seconda domenica di giugno, in occasione della sagra del "Baragieou", vino tipico cuggionese, viene offerto un assaggio di vino ottenuto dalle vigne circostanti la Villa e prodotto con un antico torchio del museo riportato a nuova vita.

Atlante Demologico Lombardo
http://www.atlantedl.org

 

Il sito dell'Atlante Demologico Lombardo si occupa in realtà (ma forse solo in questa fase iniziale) della provincia di Brescia. Il sito è infatti prodotto dalla Fondazione Civiltà Bresciana con il contributo della regione Lombardia.
Per quanto riguarda le zone trattate, cioè la provincia più orientale della Lombardia, il sito è una vera e propria miniera di informazioni relative a feste, riti, appuntamenti (con date e luoghi aggiornatissimi) e manifestazioni organizzate dalle varie realtà locali, suddivise sia per temi che per aree.
Il tratto che più accomuna questa iniziativa con quella di Muvi è, oltre alla diffusione di una certa cultura del territorio, la raccolta di documenti relativi al costume e alla tradizione orale.

L'Archivio di Etnografia e Storia Sociale della Regione Lombardia
http://www.aess.regione.lombardia.it/percorsi.htm

L'Archivio di Etnografia e Storia Sociale della Regione Lombardia è un centro, a gestione pubblica, che opera per la conservazione, lo studio e la valorizzazione di documenti e immagini della vita e delle trasformazioni sociali, della letteratura e della storia orale, della cultura materiale, dei paesaggi antropici del territorio lombardo. Nel sito sono presenti due percorsi guidati: uno dedicato al canto e l'altro agli strumenti.

Great Chicago History
http://www.chicagohistory.org/greatchicagostories/


Un esempio di ciò che si può ottenere attraverso un progetto partecipato di ricostruzione storica...certo non è in Lombardia, ma è comunque un buon progetto!